Genosociogramma

Il Costellatore si muove tenendo sempre in grande considerazione che, alla base, il fine è quello di riportare

ordine ed equilibrio

in quelle situazioni di vita, o parti di noi più intime, dove questi non sono più (o non sono percepiti) come tali, secondo il flusso della Vita e dell’Amore che ci hanno permesso di essere naturalmente qui e vivi.

Un’opportunità di integrare il lavoro con la Costellazione Familiare Sistemica Spirituale è la stesura del Genosociogramma.

La stesura del proprio Genosociogramma è un lavoro molto profondo, delicato, che richiede, a volte, un determinato tempo e la raccolta di informazioni che spesso non abbiamo in quel momento.

Si tratta della “ricostruzione” e la stesura grafica del proprio albero genealogico (genogramma) arricchito dalle varie informazioni relative a tanti aspetti e la conseguente osservazione di tutti gli elementi: il nostro sentito-percepito, o quello del sistema nel quale siamo nati, rispetto ad alcune persone della famiglia, come è stato vissuto il rapporto col denaro, gli eventuali spostamenti e le migrazioni in altri luoghi rispetto a quello di origine, date o eventi ricorrenti, i disagi psico-fisici, i soprannomi assegnati, i conflitti, le situazioni ereditarie...tutto quello che ciascuno porta “con se’ “, nella memoria che ci è arrivata, anche se ci sembra di non ricordare...da generazioni...

Con il Genosociogramma andiamo “dritti, dritti all’ORDINE”, ovvero andiamo a disegnare sul foglio le generazioni che vengono prima e quelle successive, i genitori, i figli, i figli dei figli, i fratelli e le sorelle senza

escludere chi ha fatto un viaggio diverso, quindi includendo i figli abortiti o morti prematuri, le persone decedute e anche qualcuno di cui nessuno ha mai parlato ma “significativo”...

Nel grafico possiamo disegnare il nostro mondo, includendo animali, cose e persone importanti anche se non consanguinee ed altro.

Come facciamo nella rappresentazione del nostro Sistema di Origine in una Costellazione Familiare, così disegniamo il nostro sistema completo, dove ciascuno ha il proprio posto, quello che la Vita ci ha dato.