Pratiche di Gioia

logo YdR

Ridere è una cosa seria...                                              

Ciao e benvenuta/o alla presentazione di questo percorso di ben-essere, per l’organismo e la mente, attraverso la pratica di esercizi di respirazione, risata diaframmatica ed altre tecniche “di gioia”.

Prima di tutto vorrei portare l’attenzione al nostro corpo…che a volte, poco conosciamo…

Nel nostro organismo abbiamo diversi diaframmi, quello toracico, quello pelvico ma anche a livello del cervelletto, ovviamente tutti collegati, come tutti i nostri “ingranaggi”.

Ci interessa, soprattutto, sapere come e quanto sia importante il DIAFRAMMA TORACICO che e’ il più importante muscolo respiratorio! Se ben funzionante, con la sua contrazione si abbassa la cupola diaframmatica si espande la cavità toracica e dei polmoni.

Il buon funzionamento del diaframma toracico permette al corpo (e non solo) di essere in buona salute.

Esiste, per esempio, una vera correlazione tra il diaframma e tutto il tratto cervicale: se il diaframma è bloccato si possono avere dolori e problemi al collo e le cervicali ed anche la postura può essere compromessa soprattutto con ripercussioni sull’area lombare.

Dalle cavità diaframmatiche passano l’esofago ed i nervi vaghi: componenti nervose che fanno parte del sistema di regolazione di tutta la vita vegetativa.

Il diaframma, grazie al suo continuo movimento di “pompa” (se non è bloccato) facilita la digestione e la relazione pressoria con tutto l’addome contribuisce al buon funzionamento di stomaco, intestino, fegato oltre che al diaframma pelvico ed urogenitale.

Sbloccare il diaframma diminuisce le tensioni muscolari in tutto il corpo, è posizionato “al nostro centro” e corrisponde al terzo Chakra, quello del Plesso Solare.

In questo Chakra nasce la spinta ad affermarsi nella vita, all’autostima, il carisma personale e la consapevolezza di essere individuo unico.

In situazioni di stress o shock emotivo, il diaframma si blocca…ecco perché usiamo espressioni come: “mi è mancato il respiro” oppure “ho sentito come un pugno allo stomaco”.

Poter agire, quindi, sul buon equilibrio di questo prezioso muscolo tendineo, è decisamente significativo per il benessere dell’organismo e della mente.

La RESPIRAZIONE FISIOLOGICA è proprio quella DIAFRAMMATICA, è la respirazione del bambino piccolo, lo hai mai notato?

Diventando adulti e nel più comune stile di vita, un po’ sotto stress, respiriamo quasi sempre a livello solo toracico e con una sorta di blocco inspiratorio…non buttiamo quasi mai fuori l’aria ed il diaframma rimane basso, i polmoni non si riossigenano, e per compensazione si attivano altri muscoli, contraendosi, soprattutto a livello cervicale.

Relativamente alla forma del diaframma toracico possiamo notare che i suoi “pilastri” sono collegati alla fascia lombare, in caso di evidente retrazione si hanno casi di iperlordosi.

Il diaframma è anche collegato al colon ed al cuore ed attraverso le sue cavità passano l’aorta l’esofago e la vena cava inferiore.

Cosa succede quando il diaframma è bloccato o retratto?

  • Si possono avere problemi respiratori
  • Difficoltà e problematiche nell’apparato digerente
  • Problemi ginecologici e al perineo
  • Difficoltà cardiovascolari
  • Dolori lombari ed una peggiore postura

Allora, cosa possiamo fare per “allenare” questo meraviglioso muscolo e sbloccarlo?

Utilizzando la respirazione diaframmatica, ed esercizi di risata che agiscono in modo potente a questa finalità.

Ricordati sempre che il corpo e la nostra mente sono collegati continuamente.

Possiamo agire sul corpo a beneficio anche della nostra parte psichica, emotiva ed intellettuale.

Sperimentiamo quindi, qualcosa che puoi fare a casa, anche da solo oltre ad alcuni esercizi che praticheremo insieme durante il percorso, che ti viene proposto.

Eccomi con il Dr. Kataria e sua moglie Madhuri     con Dr Kataria e Madhuri